Logo Fortesan
ACCEDI/REGISTRATI Cani Gatti Pesci Rettili Roditori Uccelli Offerte Punti Vendita Chi siamo Diritto di Recesso Servizio Clienti #LoveBlog



Il coniglio da compagnia

Cosa bisogna sapere?

Il coniglio, ormai, ha preso piede come animale da compagnia insieme a cani e gatti ma, prima di scegliere di adottarne uno, ci sono alcune nozioni fondamentali che occorre sapere.

Si tratta di un animale molto socievole; in natura infatti vive in piccole colonie. Proprio per questo occorre avere ogni giorno del tempo da dedicargli: il fatto di lasciarlo isolato dal nucleo familiare in gabbia può creare una situazione di malessere. Per questo la situazione ideale sarebbe quella di creare una coppia, meglio se formata da maschio e femmina (ci sono più possibilità che vadano d'accordo), ovviamente sterilizzati.

La vita media di questo animale è aumentata negli ultimi anni: alcuni conigli possono arrivare anche a 13 anni di età!

La gabbia deve essere sufficientemente spaziosa e deve contenere un rifugio, un beverino per l'acqua, una ciotola per il cibo e la cassetta igienica. Il fondo ideale non deve essere polveroso ed è costituito da trucioli o pellet di carta riciclata. Le dimensioni della gabbia dipendono dal numero di ore che il nostro amico vi trascorrerà: il coniglio può essere facilmente abituato a sporcare solo nella cassetta igienica, e questo ci permette, quindi, di lasciarlo sempre libero per casa, ovviamente creando un ambiente sicuro per lui (senza fili elettrici e piante tossiche a portata di "denti"!).

Il coniglio è erbivoro stretto; la sua alimentazione deve essere ricca di fibra, sia per consumare i denti (che sono ad accrescimento continuo) ma anche per permettere un buon funzionamento dell'apparato digerente. L'alimentazione migliore è costituita da erba o in mancanza di questa da fieno fresco di buona qualità e verdure fresche (carote, radicchio, insalata, spinaci, zucchine, cetrioli...). Possiamo inoltre integrare la dieta con del pellettato di buona qualità, che contenga almeno il 18% di fibra e sia privo di cereali. Sono assolutamente da evitare tutti i carboidrati (pane, grissini, dolciumi, pasta...) ed i semi (semi di girasole, mais, bastoncini di semi...).

Attenzione: un'alimentazione errata può causare gravi problemi di salute (problemi digestivi, diarrea, malocclusione dentale).

Il coniglio raggiunge la maturità sessuale tra i 4 e gli 8 mesi di età. I conigli che non si possono riprodurre andrebbero sterilizzati, per evitare tumori mammari e uterini nelle femmine, aggressività, territorialità e marcatura in casa con feci ed urine.

Le malattie per cui è necessario vaccinare il coniglio sono due, molto pericolose e senza possibilità di cura: la malattia emorragica virale e la mixomatosi, trasmesse sia per contatto diretto sia tramite insetti. Il primo vaccino può essere effettuato a partire dai due mesi di età circa.


Condividi sui social


Commenti Facebook

Hai appena aggiunto...
  • Prezzo:

CARRELLO:
Spedizione gratutita

E-mail o password invalida

Accesso



chiudi
Spiacenti!
La quantità massima disponibile è .
Per poter procedere all'acquisto selezionare una quantità inferiore.