Logo Fortesan
ACCEDI/REGISTRATI Cani Gatti Pesci Rettili Roditori Uccelli Offerte Punti Vendita Chi siamo Diritto di Recesso Servizio Clienti #LoveBlog



Come ridurre L'ansia da separazione nel cane

Il boom delle partenze per le vacanze si sta avvicinando e non tutti abbiamo la fortuna o la possibilità di partire con il proprio fedelissimo amico a 4 zampe. Come possiamo gestire la fatidica ansia da separazione nel cane?
Premettiamo che è une vera e propria patologia che spesso viene sottovalutata su due aspetti: nel primo caso alcuni proprietari non badano al proprio comportamento con il cane, che in alcuni casi rafforza e favorisce la manifestazione di questa patologia; nel secondo caso, si pensa che con piccoli cambiamenti nella relazione con il cane, nel giro di pochi giorni la situazione possa essere risolta. In realtà è necessario un vero e proprio intervento di un veterinario comportamentalista che studi il cane e un piano rieducativo.

Di seguito vi proponiamo alcuni consigli per RIDURRE l’ansia da separazione, ma vogliamo sottolineare che in casi gravi è necessario l’intervento di un professionista.

1. Incrementate l’attività fisica del cane con della passeggiate o dei giochi in casa, sia prima di andare via di casa sia durante l’arco della giornata. In questo modo non rimarrà a casa con energie in eccesso che scaricherà facendo danni.

2. Create un’associazione positiva alla vostra uscita di casa, poco prima di uscire date un gioco a cui il vostro cane tiene particolarmente e toglietelo quando rientrate, in modo che associ l’esperienza del gioco alla vostra uscita.

3. Il cane inizia a percepire che state uscendo già dalla routine della preparazione (chiavi, scarpe, giacca, etc…) e in questa fase inizierà a sviluppare il senso di ansia. Potete cercare di desensibilizzare il cane eliminando l’associazione di quella routine all’uscita. Potete fare delle false partenze oppure ripetere a random quella routine durante la giornata.

4. Simili alle false partenze, potete fare delle finte uscite: iniziate ad uscire di casa per pochi minuti e gradualmente aumentate il tempo della vostra assenza. Così facendo il cane crea una tolleranza graduale che gli permetterà di non soffrire la vostra mancanza.

Detto questo, ricordiamo nuovamente di non prendere sottogamba questo tipo di patologia, evitare comunque assenze più lunghe del dovuto e dedicare del tempo al vostro cane appena arrivate a casa… lui aspetta solo voi!!!

 

Fonte | 9news


Condividi sui social


Commenti Facebook

Hai appena aggiunto...
  • Prezzo:

CARRELLO:
Spedizione gratutita

E-mail o password invalida

Accesso



chiudi
Spiacenti!
La quantità massima disponibile è .
Per poter procedere all'acquisto selezionare una quantità inferiore.